­
PG_collection

Condividiamo una passione.
Disegniamo il futuro.
#disegniamoilfuturo


RedVolution 2.0: 110 anni di storia nel segno dell’arte


RedVolution 2.0: 110 anni di storia nel segno dell’arte
20 novembre 2014

Nel 1904 apriva i battenti l’edificio storico di Campari a Sesto San Giovanni, appena fuori dal centro di Milano, e per sottolineare il forte legame con le sue radici e la natura artistica del marchio, Galleria Campari si fa promotrice di un progetto di riqualificazione territoriale proprio in occasione di questo speciale compleanno.
RedVolution 2.0 è un progetto di riqualifica urbana nato con il fine di raccontare e valorizzare le origini e il futuro della città di Sesto San Giovanni e del marchio Campari attraverso la realizzazione di un murales di 110 metri lineari ad angolo tra Viale Fratelli Casiraghi e Via Sacchetti ad opera di 11 artisti italiani.
Gli 11 artisti coinvolti, tutti tra i 22 e i 35 anni, hanno alle loro spalle partecipazioni a importanti mostre personali o collettive e lavorano da anni con il territorio milanese e di Sesto San Giovanni e sono stati selezionati dal curatore, Jacopo Perfetti, in base al loro stile e alla loro capacità di rappresentare la decade e l’artista di riferimento. A ciascuno di loro è stata infatti lanciata la sfida di reinterpretare un’artista storico che ha collaborato con Campari nel corso del secolo scorso. Il risultato finale è un murales che ripercorre la storia dell’arte italiana attraverso i suoi protagonisti e i suoi eventi principali.
Gli Artisti Contemporanei coinvolti nel progetto: Boris Veliz, Geometric Bang, Imen, Ivan, Nais, Neve, Orticanoodles, Pao, Seacreative, Tawa, TvBoy.
Gli Artisti Storici “reinterpretati”: Leonetto Cappiello, Fortunato Depero, Marcello Dudovich, Federico Fellini, Carlo ‘Fisa’ Fisanotti, Milton Glaser, Bruno Munari, Nino Nanni, Ugo Nespolo, Adolf Hohenstein, Tarsem.
Parallelamente è stata allestita la mostra “1904 – 2014 La Fabbrica del Campari – 110 anni di innovazione e successo per migliorare la città”, che ha l’obiettivo di presentare gli elementi di innovazione dal punto di vista architettonico – costruttivo che hanno contraddistinto lo stabilimento Campari che, ospitando dal 2010 la Galleria Campari, ha trovato una nuova e prestigiosa funzione.