­
PG_collection

Condividiamo una passione.
Disegniamo il futuro.
#disegniamoilfuturo


If arte povera was pop: artisti e cinema anni ’60-‘70


If arte povera was pop: artisti e cinema anni ’60-‘70
10 maggio 2016

IF ARTE POVERA WAS POP

Artisti e cinema sperimentale in Italia negli anni ’60-’70


In occasione della mostra IMAGINE. Nuove immagini nell’arte italiana 1960-1969 a cura di Luca Massimo Barbero, alla Collezione Peggy Guggenheim fino al 19 settembre 2016, l’11 e il 12 maggio viene presentata, al Teatrino di Palazzo Grassi, Venezia, la rassegna If Arte Povera was Pop. Il ciclo di film, già proiettato nell’ottobre 2015 presso la Tate Modern di Londra, è organizzato con il Centro Sperimentale di Cinematografia, la Cineteca Nazionale and Archivio Nazionale Cinema Impresa e Tate Modern in collaborazione con il Teatrino di Palazzo Grassi.

La rassegna, curata da Annamaria Licciardello (Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale) e Sergio Toffetti (Direttore Archivio Nazionale Cinema d’Impresa – CSC), con Andrea Lissoni (Tate Modern), rientra nei progetti educativi collaterali alla mostra ed è realizzata con il sostegno della Fondazione Araldi Guinetti, Vaduz. Si ringraziano inoltre Museo Nazionale del Cinema di Torino e Cittàdellarte – Fondazione Pistoletto e Fondazione Baruchello.


Le proiezioni si terranno al Teatrino di Palazzo Grassi. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Programma e orari delle proiezioni