­
PG_collection

Condividiamo una passione.
Disegniamo il futuro.
#disegniamoilfuturo


Orsoni si racconta attraverso #CollectingInnovation


Orsoni si racconta attraverso #CollectingInnovation
31 luglio 2018

 

Terza testimonianza della campagna #CollectingInnovation. Oggi condividiamo la voce di Angelo Orsoni s.r.l., socia del gruppo #GuggenheimIntrapresae attraverso le parole di Riccardo Bisazza, Presidente dell’azienda.

In questa intervista scopriamo un ambizioso progetto di restauro della sua fornace, patrimonio storico di Venezia, restituito alla città.

 

” Da molti anni socia del gruppo Guggenheim Intrapresæ, Orsoni aderisce alla campagna LinkedIn #CollectingInnovation promossa dal gruppo e che indaga le attività e le esperienze delle aziende nell’ambito della responsabilità sociale e di impatto sul territorio in termini culturali e artistici.

Orsoni è la storica fornace Veneziana che dal 1888 utilizza la stessa artigianalità per creare smalti Veneziani e mosaico a foglia d’oro 24k. Il senso di responsabilità verso questo “saper fare arte con il vetro” che non poteva andare perduto è diventato un dovere civico ma soprattutto un impegno verso la città di Venezia e verso il mondo. La tutela di questo patrimonio storico e la conservazione dell’alto artigianato veneziano ha ispirato in me l’ambizioso progetto del restauro conservativo della fornace, una ristrutturazione che ha restituito a Venezia uno dei suoi luoghi storici.

Attraverso il lavoro di ogni giorno, portiamo avanti una sfida sia artistica che culturale nell’intento di proteggere l’ultima fornace che può avere fuoco vivo a Venezia e che impiega i suoi smalti e ori in opere d’arte uniche come il monumento funebre a Rudolf Nureyev, capolavoro musivo contemporaneo tra i più famosi al mondo, oppure il quadro “Golden Rule”, traduzione in mosaico del famoso dipinto di Norman Rockwell esposto a New York.

 

La creatività della Fornace Orsoni si esprime producendo più di 3.500 colori di smalti veneziani, materia che prende forma poi nella “Scola”, la scuola di mosaici che Orsoni sta sviluppando come progetto. Partendo da questa vocazione creativa Orsoni crea delle sinergie e delle partnership con i migliori istituti di design come l’Istituto Marangoni di Milano e le realtà veneziane IED, l’Università Cà Foscari e lo IUAV, attraverso progetti ad hoc. Inoltre periodicamente presso la Biblioteca Del Colore si organizzano dei “Percorsi Culturali” sulla tematica del colore per architetti e professionisti.

E’ stato proprio il senso civico e storico verso la città di Venezia che ha permesso alla Fornace di poter continuare a produrre artigianalmente “l’oro San Marco” destinato al restauro artistico della Basilica, utilizzando gli stessi sapienti processi di lavorazione da due secoli a questa parte.

 

Un’azione di responsabilità sociale è stata sicuramente quella di aprire ai cittadini la Fornace, non trattandola come un museo, ma come una realtà produttiva di altissimo artigianato che trasmetta l’arte del fare ai propri visitatori. Orsoni, con il gruppo TREND, è socio di Guggenheim Intrapresæ da 25 anni ed è stato un onore contribuire alla realizzazione della prima aula didattica del museo in cui si tengono laboratori per “giovani artisti in erba” amici della Collezione Peggy Guggenheim. “