­
PG_collection

Condividiamo una passione.
Disegniamo il futuro.
#disegniamoilfuturo


Corporate Social Responsibility
La Collezione Peggy Guggenheim aderisce al Festival dello Sviluppo Sostenibile


La Collezione Peggy Guggenheim aderisce al Festival dello Sviluppo Sostenibile
22 maggio 2019

Dal 2018 la Collezione Peggy Guggenheim aderisce ad ASviS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile che si occupa di promuovere i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Il museo dunque si unisce a organizzazioni internazionali, governi nazionali ed enti territoriali, associazioni imprenditoriali e della società civile che si stanno mobilitando per realizzare politiche e strategie volte a conseguire i 17 Obiettivi e i 169 Target su cui tutti i Paesi del mondo si sono impegnati.

In particolare, la Collezione Peggy Guggenheim supporta il Festival dello Sviluppo Sostenibile che ASviS organizza insieme ai suoi aderenti ogni anno. Il Festival ha inizio il 22 maggio e rappresenta il principale contributo italiano alla Settimana europea dello sviluppo sostenibile (Esdw – European Sustainable Development Week). Il museo coglie l’occasione per organizzare, oltre a una serie di visite guidate gratuite, un laboratorio per bambini “In froma di natura”, a cura di REMIDA, Centro di Riciclaggio Creativo di Reggio Emilia e che tocca due dei 17 obiettivi: il Goal 4 per l’istruzione di qualità e il Goal 12 per un consumo e produzione responsabili.

Partendo dal primo verso di una poesia di Jean (Hans) “Sono nato nella natura” e lasciandosi ispirare dalle sculture esposte e dalle piante del giardino del museo, le famiglie potranno reinterpretare i concetti cari all’artista indagando tra forma naturale e forma artificiale.
“Mia nonna Peggy ha creato a Venezia uno spazio di libertà”, ricorda la direttrice Karole Vail. E tale oggi deve essere. Uno spazio d’incontro e di scambio perché dalla conoscenza dell’arte e dalla forza catalizzatrice del processo creativo delle avanguardie si possa comprendere e interpretare il nostro presente. Come Peggy collezionò l’arte del suo tempo, oggi il museo conversa con il pubblico del nostro tempo. E in questo impegno a sensibilizzare al presente rientra anche la collaborazione tra la Collezione e ASviS, per affrontare i temi urgenti della contemporaneità attraverso la lente dell’arte.