­
PG_collection

Condividiamo una passione.
Disegniamo il futuro.
#disegniamoilfuturo


Le avanguardie parigine fin de siècle grazie al sostegno di ICG


Le avanguardie parigine fin de siècle grazie al sostegno di ICG
20 novembre 2013

Grande successo di pubblico per la mostra Le avanguardie parigine fin de siècle: Signac, Bonnard, Redon e i loro contemporanei, alla Collezione Peggy Guggenheim di Venezia fino al 6 gennaio 2014. La mostra, presentando un centinaio di opere tra dipinti, disegni, stampe e lavori su carta, prende in analisi la scena artistica parigina, focalizzandosi sulle maggiori avanguardie francesi di fine ’800, in particolar modo su neo-impressionisti, Nabis, simbolisti e i loro protagonisti.
La Parigi fin de siècle fa da scenario a sconvolgimenti politici e forti trasformazioni culturali. Riflettendo le molte sfaccettature di un’epoca ansiosa e inquieta, questo periodo vede la formazione di una serie di nuovi movimenti artistici, quali neo-impressionisti, Nabis e simbolisti. I soggetti della loro arte sono gli stessi dei loro predecessori impressionisti, paesaggi, vedute cittadine moderne, attività ricreative, a cui si aggiungono scene introspettive e visioni fantastiche, ma è la modalità con cui questi temi vengono trattati a cambiare. Indagando tali avanguardie la mostra si sofferma in particolar modo su alcuni dei maggiori protagonisti di quest’epoca: Paul Signac, Maximilien Luce, Maurice Denis, Pierre Bonnard, Félix Vallotton e Odilon Redon.


© Théo Van Rysselberghe, Le canal en Flandre par temps triste (Canale delle Fiandre con un tempo uggioso), 1894, olio su tela, collezione privata