­
PG_collection

Condividiamo una passione.
Disegniamo il futuro.
#disegniamoilfuturo


ICG sostiene Temi & Variazioni. L’Impero della luce


ICG sostiene Temi & Variazioni. L’Impero della luce
20 gennaio 2014

Dopo il grande successo delle precedenti edizioni ritorna alla Collezione Peggy Guggenheim, dal 1 febbraio al 14 aprile 2014, l’originale formula curatoriale ideata da Luca Massimo Barbero: Temi & Variazioni giunge alla sua quarta edizione per guidare il visitatore verso una nuova comprensione dei lavori noti e meno noti della Collezione attraverso un dialogo multi-interpretativo con le opere di artisti contemporanei provenienti da altre collezioni.
Nelle sale del museo veneziano si confronteranno i capolavori di indiscutibili maestri, quali Edgar Degas, Henry Matisse, Mark Rothko e Lucio Fontana, con le opere di artisti contemporanei tra cui Gabriele Basilico, David Hockney, Gerhard Richter, Anish Kapoor, Thomas Ruff, Kiki Smith, Hiroshi Sugimoto, Piotr Uklański, accostati per affinità o contrasto al fine di indagare il tema della ‘luce’. Luce come riflesso e luminescenza, alba, tramonto e crepuscolo, una luce che segna il mistero della continuità mutevole dei luoghi. Luce e assenza di luce, intesa come surreale oscurità, protagonista del celebre dipinto surrealista di René Magritte L’impero della luce, quadro principe della mostra.
La sezione conclusiva del percorso espositivo è dedicata a Fausto Melotti (1901-1986), poetico scultore che ha intitolato alcuni dei sui lavori proprio Tema e variazioni, da cui ha avuto origine nel 2002 il titolo di questa rassegna.
Temi & Variazioni. L’impero della luce è sostenuta da Intrapresæ Collezione Guggenheim e BSI. Banchieri svizzeri dal 1873. Con la collaborazione di “Corriere della Sera”, Radio Italia è media partner e Hangar Design Group cura l’immagine coordinata per la comunicazione. Si ringraziano Mapei e Tempini, sponsor tecnici della mostra. I progetti educativi dell’esposizione sono realizzati con il sostegno della Fondazione Araldi Guinetti, Vaduz.


© Lucio Fontana / Anish Kapoor Concetto spaziale, Attese, 1967 / Untitled, 2002 Idropittura su tela, 92 x 73 cm / Acciaio inossidabile lucido e lacca, 120 x 120 cm Collezione privata, New York / Collezione privata © Fondazione Lucio Fontana, Milano, by SIAE 2013 / © Anish Kapoor, by SIAE 2013