Riapre Galleria Campari celebrando la vita

Precedente
Successivo

Appassionatevi al ricco programma di eventi

Il 18 maggio, in occasione della Giornata Internazionale dei Musei, Campari ha emblematicamente riaperto le sue porte ai visitatori. La ripresa delle attività è stata accompagnata da una forte carica di vitalità, desiderio di condivisione e propositività.

La riapertura si articola in più momenti: in primo luogo riprenderanno le visite guidate dal vivo e in piena sicurezza. Per gli appassionati sarà così possibile tornare ad esplorare il mondo Campari, accompagnati da esperti cui potranno rivolgere tutte le domande e curiosità sulla storia del brand e il suo legame con la comunicazione, l’arte e il design. Camminando per le sale del museo sito a Sesto San Giovanni di Milano, i visitatori potranno anche ammirare le opere degli artisti della comunicazione del Novecento quali Leonetto Cappiello, Fortunato Depero, Guido Crepax, Bruno Munari e molti altri.

Ripartono inoltre gli appuntamenti serali del progetto Arte e Mixologia che propongono un’esperienza ancora più immersiva nel cosmo Campari: uno storico dell’arte di Galleria Campari e un bartender di Campari Academy guideranno i visitatori lungo un viaggio che spazia tra opera pubblicitaria all’invenzione del Bitter Campari e del cocktail Negroni, dalla miscelazione futurista alla nascita dell’aperitivo. Infine si terrà una dimostrazione della preparazione del cocktail Negroni seguita da una degustazione all’aperto.

Sabato 5 Giugno poi, Galleria Campari collaborerà con il festival degli Archivi promosso da Archivissima avente per tema le “generazioni” e offrirà una speciale visita guidata dedicata al rapporto tra Davide e Gaspare Campari e alle generazioni di artisti che hanno collaborato con il brand.

Questi sono solo alcuni di una lunga serie di eventi che animeranno i mesi a venire; da notare che quest’anno i programmi temporanei della Galleria ruoteranno intorno allo Spiritello, opera del 1921 dell’artista Leonetto Cappiello e icona di Campari che compie i suoi cento anni.

Trovate maggiori info a questo link:  https://www.campari.com/it/inside-campari/campari-gallery

Per i più curiosi del mondo dell’arte e della storia Campari è inoltre disponibile una nuova app scaricabile in Galleria Campari che raccoglie contenuti e approfondimenti extra dall’Archivio.

Gruppo Campari è parte della famiglia di Guggenheim Intrapresæ dal 2002.

Articolo di Laura Bianchi

Condividi:

La Collezione Peggy Guggenheim aderisce a ASviS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile che promuove i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.
Guggenheim Intrapresæ Copyright 2021

Social
Linkedin